# partenza n.95

“Tutto prosegue a un ritmo più lento, anche la velocità del cambiamento si muove verso il peggio nella mutazione dello stato. Oggi abbiamo dimenticato il benessere delle piccole cose costretti dagli eventi ma anche da una scelta di razionale convenienza.

Adesso non possiamo fare niente e quindi ci attrezziamo con strumenti idonei. Abbiamo capito il fallimento di qualsiasi sforzo. Ci sarà un tempo in cui riprendere la nostra ricostruzione ma non è detto che avremo questa capacità.

Sappiamo per esperienza che spesso dobbiamo affrontare un cuneo oscuro a cui non eravamo preparati. Vediamo chiaramente dentro questa oscenità”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...