# partenza n.42

Forse aveva solo immaginato le Grandi Pietre Colorate. Sembravano stese in diverse forme geometriche, massicce e ben piantate nel terreno, di un colore neutro, uno di quelli che passa inosservato. Non brillanti come quelle che vedeva in tonalità differenti.

Non sono come dovrebbero essere, pensava, sono come sempre. Gli sembravano fuse con l’erba della primavera, nate e cresciute casualmente per abbellire il paesaggio. Si scaldavano al sole diventando ancora più luminose mentre la luce trattenuta rischiarava l’ambiente e permetteva di non perdere la strada.

In quella condizione avevano proprietà uniche e rare. Quando pioveva non diventavano scivolose e consentivano il passo in tutta sicurezza. Lui si metteva a ridere. Come fosse possibile col brutto tempo e con tutta la bellezza della sua forza ancora non è noto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...