# partenza n.40

L’urgenza non aveva un inizio, da qualche parte esisteva una traccia non ancora immaginata. Provava a comporre una lista delle cose che vedeva dalla sua posizione e tuttavia faceva fatica a starci dietro. Si perdeva nei ricordi e non sapeva più dove fosse.

Tentava di recuperare la posizione ma generava solo confusione.

Dentro la grande soddisfazione scambiava un atto virtuoso con uno di forza, un respiro lungo e definitivo lo lasciava sconcertato. Così continuava il consumo per smettere di voltare la testa. Le terminazioni erano ferite, seguire l’inclinazione del male a volte poteva rivelarsi un vizio. Da qui la fretta di andare avanti per finire le cose cominciate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...