# partenza n.29

E’ inutile dirti perché le cose vanno sempre a finire in modo burrascoso, per certi versi inaspettato, false come l’abitudine a spergiurare amori eterni e fedeltà decisive. Ancora oggi il battito delle tende polverose si muove in verticale, il gusto della tensione si mischia nelle frequenze dentro un contenitore e nasconde musica e ritmo, musica e sedentarietà.

Si era felicemente liberato di questa parola quando lei aveva allungato il suo piede per mettere alla prova tutta la sua saldezza.

Qualcun altro al suo posto si sarebbe alzato e avrebbe rivendicato qualcosa di tangibile oppure avrebbe sussurrato parole per ricordare un contatto vecchio e ormai sepolto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...