# partenza n.24

Era un uomo piccolo dalle ossa minute che per quanto si sforzasse non riusciva a trovare un paio di pantaloni della sua taglia. La cintura si chiudeva a riccio sul retro in modo che la camicia mettesse sempre in bella evidenza la pochezza del suo giro vita.

Me lo ricordo bene. Per un lungo periodo della mia vita l’ho avuto davanti a me tutti i giorni. Era un uomo piccolo. E tutta quella sua piccolezza era in sintonia con il suo modo di vedere le cose. Non voglio correre il rischio di sembrare superficiale o di credere che il piccolo uomo non avesse qualità.

Mi sforzo di rimettergli gli occhi addosso ma il tempo mi ha fatto dimenticare l’utilità dei suoi atteggiamenti. Quando me ne rendo conto mi viene un brivido. Il suo racconto in dialetto del filo spinato steso sulla spider rossa per tenere lontano le ragazze rimane memorabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...