# partenza n.10

Successe prima quando tutto era più lontano. C’era un prima e c’era un dopo, niente sembrava più uguale. Piccoli gesti segnavano la diversità senza bisogno delle grandi visoni.

Bastava fare attenzione alle cose abituali, quelle che quando vengono a mancare mancano ancora di più, fino a troncare il respiro in un’apnea di cambiamento. Tutto diventava più triste, pensare al futuro era soprattuto immaginare la gioia di rivedersi.

Quando succedeva ti abbracciavi, mentre il pensiero cercava di sconfiggere il realismo eccessivo per non soffrire dopo i lunghi periodi di crisi, per non sottolineare ogni particolare che tentava di sconfiggere la naturale propensione al sogno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...