Poesie del mercoledì

Ricorda corpo, Costantino Kavafis

Ricorda non solo quanto fosti amato, corpo, non solo i letti sopra cui giacesti, ma anche quei desideri che per te brillavano negli occhi apertamente, tremavano nella voce – resi vani da qualche impedimento casuale. Ora che tutto è parte del passato, è come se ti fossi concesso anche a quei desideri – ricordali brillare negli occhi volti verso te, tremare nella voce, per te, ricorda, corpo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...